fbpx
Digital Marketing

Come scegliere il miglior Social Network per il tuo business

“Il tuo brand ha bisogno di una pagina LinkedIn?”

“Instagram è il social media giusto per espandere la tua attività?”

“Dovresti iniziare a creare contenuti su tutti i siti di social media popolari per massimizzare la tua portata?”

Con così tanti social network tra cui scegliere, determinare quali meritano la tua attenzione può essere difficile.

Contrariamente a quanto si pensi, non devi obbligatoriamente essere su tutti i canali social.

Anzi, lavorare con questo approccio può fare più male che bene. Oggi, anche i marchi più grandi con team di SMM dedicati preferiscono condividere i contenuti solo su alcuni social network con un approccio più mirato.

Per la maggior parte delle aziende, l’approccio raccomandato è quello di selezionare i social media che hanno più senso per la propria attività, piuttosto che cercare di far funzionare le cose ovunque.

Come decidere su quale social puntare?

Conoscere il pubblico di riferimento, il settore e la strategia di marketing sui social media è la chiave del successo.

Quindi, in questo articolo, svelerò i fattori segreti che ti aiuteranno a scegliere i social media corretti per il tuo business e come gestirli come un professionista.

Qual è e dov’è il tuo pubblico?

Questa è la base da cui iniziare. Per commercializzare il tuo prodotto/servizio, devi definire il tuo pubblico di riferimento e studiare quali canali social utilizza. È inutile curare i contenuti per un canale social in cui il tuo pubblico di riferimento non è presente.

Definisci il tipo di pubblico che desideri targetizzare e abbinalo a questi dati demografici sui social media.

Questo costituirà la base su cui lavorare. Ad esempio, se stai prendendo di mira principalmente uomini di età superiore ai 50 anni, Snapchat probabilmente non è l’opzione migliore. I dati suggeriscono che è più probabile che tu ti connetta meglio con il tuo pubblico di destinazione utilizzando YouTube e Facebook.

Oltre a studiare queste statistiche, esplora come i tuoi concorrenti e gli influencer del tuo settore stanno usando i canali social di tuo interesse. Trascorri del tempo studiando il tipo di contenuto che pubblicano i migliori creator. Se ritieni che il contenuto relativo al tuo settore funzioni bene, è un buon segnale.

In base a quanto in profondità vuoi spingerti, puoi utilizzare diversi strumenti di gestione dei social media per ottenere informazioni su come i contenuti relativi al tuo business si comportano sui diversi canali social.

Evita di scegliere i canali social in base alle moda. Cerca invece i siti social che sono più popolari tra il tuo pubblico di riferimento.

In quale settore ti trovi?

È essenziale capire che non tutti i social network funzioneranno bene per il tuo settore. Secondo una ricerca, le industrie visivamente guidate come la cosmesi, la moda e la fotografia hanno prestazioni migliori su Instagram, Snapchat e Pinterest. Dato che questi canali social si basano più sulle immagini che sul testo, si adattano perfettamente.

D’altra parte, le industrie del software e della tecnologia gravitano verso Twitter e hanno maggiori probabilità di attirare utenti sul loro sito Web e/o sulle pagine di destinazione.

Il modo più semplice per capire i social network giusti per il tuo settore è studiare l’attività social dei tuoi concorrenti. Poniti queste due domande ogni volta che scorri i loro profili social:

• Quanto attivamente condividono i contenuti?
• Stanno ottenendo engagement condividendo i propri aggiornamenti?

Questo è importante perché i brand non sono molto attivi sui canali social che non stanno dando loro i risultati desiderati. Che si tratti di generare lead o indirizzare il traffico verso le loro landing page, c’è un motivo per cui sono più attivi su un determinato social network.

Il volume di engagement dei social media mostra in che modo il pubblico target utilizza attivamente un canale social rispetto a un altro. Ora, l’engagement sui social media non riguarda il numero di Mi piace o Follower delle pagine di un brand. Avere un grande seguito non significa molto se non interagiscono attivamente con i tuoi contenuti.

Controlla quali canali social generano più traffico sul tuo sito web

A volte la risposta a quale social media dovresti usare è molto chiara.

Se hai distribuito contenuti su più social network, ma ora vuoi ridurre la concentrazione e gli sforzi della tua strategia di contenuti su uno o due, questo è ciò che devi fare:

Tieni traccia di quanti visitatori il tuo sito web attualmente riceve dai social media. Puoi utilizzare Google Analytics per vedere quanti referral stai ricevendo. Se stai generando traffico da un determinato sito social, inizia a dirottare i tuoi sforzi lì. Studia gli Analytics sui social media per evidenziare i tuoi post più performanti e quindi creare un piano per la crescita.

Non fermarti ai principali social media

Oggi, le persone utilizzano molti più social media, anche se la maggior parte di noi non li considera nemmeno come canali social tradizionali. Ad esempio, YouTube è diventato un popolare motore di ricerca, con utenti molto attivi tra i commenti sui video. Reddit, è un’ottima piattaforma per eseguire ricerche di ascolto online e farsi un’idea rapida delle community attive nel proprio settore.

Le recensioni del tuo pubblico sono un’altra grande fonte di informazioni. Come sui social, se gestisci un’azienda che dipende fortemente dal feedback dei clienti online, il tuo team può utilizzare tali dati per tracciare e rispondere agli utenti personalizzando la tua strategia di marketing sui social media.

Le recensioni possono fornirti tutti i dettagli necessari per conoscere meglio il tuo core e dare voce agli interessi del tuo pubblico.

I canali social tra cui Twitter, Facebook e Instagram soddisfano molti settori. Gli utenti non si iscrivono appositamente per conoscere il tuo settore o la tua attività. Mentre alcune persone usano Instagram per seguire le loro celebrità preferite, altre si registrano per rimanere in contatto con i loro amici. Ma con i siti di recensioni, gli utenti sono lì perché sono specificamente interessati al tuo settore. Se stai cercando nuove opportunità sui social, queste sono ottime piattaforme da sfruttare.

Come scegliere il giusto canale social per il tipo di contenuto che desideri condividere

Spesso i brand trascurano questo passaggio quando decidono i giusti canali di social media. È importante pensare a come intendi utilizzare i social media prima di decidere di utilizzarli. Devi sapere che tipo di contenuti prevedi di implementare sui social.

I contenuti che funzionano bene su Snapchat non sempre ottengono un buon coinvolgimento su Twitter. Ecco una descrizione del tipo di contenuto che funziona meglio sui canali social più popolari:

Curation: Se vuoi curare i contenuti e condividere link a diverse landing page, prendi in considerazione Facebook e Twitter. Questi canali sono un hub per le persone che condividono articoli e collegamenti. Per evidenziare i post e gli articoli del tuo blog, ancora di più, Facebook e Twitter utilizzano miniature e frammenti.

Per le organizzazioni B2B, LinkedIn è l’opzione migliore.

Video: se la tua strategia sui social media è basata sui video, hai molte opzioni tra cui scegliere. YouTube, Facebook e Instagram offrono tutte potenti funzionalità per i video. Puoi mantenere aggiornata la tua strategia di contenuti con l’uso degli ultimi formati video che diventano disponibili su questi canali, ad esempio streaming video in diretta, premi video o IGTV.

Notizie relative all’azienda: quando si tratta di condividere post sulla propria azienda, è necessario tenere presente il pubblico a cui si rivolge e il settore di appartenenza. Twitter, LinkedIn e Facebook sono perfetti per i post relativi a leadership di pensiero, eventi e webinar. D’altra parte, le storie e i post di Instagram sono un ottimo modo per annunciare il lancio di prodotti ed evidenziare offerte a tempo limitato.

Immagini: le immagini dominano i social media e questo non vale solo per i video. Secondo una ricerca condotta da Social Media Examiner ha rivelato che oltre il 70% degli esperti di marketing online utilizza la grafica nel proprio social media marketing. Se hai intenzione di condividere immagini o grafiche personalizzate come le infografiche, Pinterest e Instagram possono essere le migliori piattaforme per connetterti con il tuo pubblico.

Lead generation: per il marketing sui social media B2B, LinkedIn è un chiaro vincitore per la generazione di lead. Tuttavia, se stai lavorando a una strategia di marketing sui social media B2C, è abbastanza difficile scegliere tra Instagram e Pinterest. Secondo Shopify, il 93% degli utenti su Pinterest utilizza il social per pianificare gli acquisti e oltre il 95% lo utilizza per raccogliere informazioni relative al prodotto.

Branding: la maggior parte delle aziende utilizza i social media per il branding. Il modo in cui far funzionare le cose dipende dalla tua strategia di contenuti e l’utilizzo di video e foto accattivanti è spesso una parte essenziale. Snapchat e Instagram sono grandi piattaforme per il branding, poiché gli utenti interagiscono attivamente con la grafica.

L’approccio migliore è utilizzare una combinazione di queste piattaforme. Ciò ti aiuterà non solo a massimizzare la portata dei tuoi contenuti, ma aggiungerà anche varietà al tipo di aggiornamenti che condividi con il tuo pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google
Spotify
Consent to display content from Spotify
Sound Cloud
Consent to display content from Sound